Hotel Croatia

Patrimonio Culturale di Hvar

Sotto la protezione dell`Unesco

Il pizzo di agava

Nell'anno 1836, le autorita del comune di Hvar avevano fatto la richiesta alle monache benedettine di istituire una scuola popolare femminile. Le monache hanno accettato la proposta e, dopo averla istituita, l'hanno gestita per i successivi 60 anni, dal 1826 al 1886, quando nell'isola di Hvar fu fondata la prima Scuola elementare statale. Oltre al suo carattere spirituale, il monastero e conosciuto per il pizzo del prezioso Agava, la cui tradizione dura gia da 100-120 anni e viene tramandata alle generazioni successive. Nel 2009 è entrata a far parte del patrimonio mondiale dell'Unesco.

La processione per la Pasqua

Assieme con Il pizzo di agava ci sono ancora due fenomeni di Hvar a far parte dell`Unesco. Uno di loro e` la processione „Dietro la Croce“, la tradizione che risale al Quattrocento. Le processioni partono nella notte tra il Giovedì ed il Venerdì Santo da sei parrocchie, quelle di Jelsa, Plitve, Vrisnik, Svrič, Vrbanja e Vrboska, tutte alla stessa ora ed in senso orario, fermandosi nelle chiese nelle quali cantano i vecchi versi del „Pianto dellla Madonna“.Ogni processione in mattina si torna alla sua chiesa rionale.

La piana di Stari Grad

Stari Grad – Pharos è la città più antica della Croazia: fondata nel 384 a.c. dai coloni greci. ll bene più prezioso del tesoro culturale di Stari Grad è senz’altro il "Tvrdalj", un castello rinascimentale con alcune peschiere ed un parco (XVI secolo) , dimora del celebre poeta croato Petar Hektorović.

Fondata dai greci circa 384. a.c. la piana di Stari grad e la più antica e meglio perservata parcellizzazione agraria del mondo (hora, ager).

Tourist Board Hvar